Un Round 1 da ricordare

Un pubblico come non si vedeva da tempo a Maggiora Offroad Arena ha potuto assistere a una giornata conclusiva del Round 1 decisamente spettacolare. I piloti impegnati nelle diverse categorie hanno infatti offerto uno spettacolo di prim’ordine.

Supercar

Nonostante qualche problema al cambio, Oscar Ortfeldt (Ford Fiesta) ha vinto con il tempo di 4’40”220 (su 6 giri) davanti a Marco Noris (Mitsubishi Lancer EVO), staccato di 2”450, e a Werner Gurschler (Mitsubishi Mirage), terzo in 4’58”026.

Grande e spettacolare la battaglia in Q4 tra Ortfeldt e Ivan Carmellino, che dopo aver risolto i problemi della sua Mitsubishi, ieri all’albero di trasmissione, oggi al differenziale, stava dimostrando tutta la sua classe contendendo il primo posto a Ortfeldt, ma è incappato in un errore provocando il capottamento della sua auto e precludendosi così la possibilità di accedere alla finale.

Super 1600

Il diciannovenne Marius Bermingrud si è confermato il più forte in questa categoria con la sua Alfa Romeo Mito, nonostante qualche noia meccanica: 4’55”553 il tempo del norvegese del Team Tedak, davanti a Stefano Cerri (Citroen Saxo), che dopo un weekend pieno di problemi ha estratto dal cilindro un ottimo secondo posto in 4’59”852. Terza posizione, con il tempo di 5’10”890, per l’arrembante Fabrizio Giovanella, penalizzato da un testacoda proprio durante la finale.

Quarta posizione per il campione uscente Marco Valazza (Citroen Saxo) con il tempo di 5’13”534.

Kartcross

Davanti a tutti, ancora una volta, Maicol Giacomotti. Il pilota verbanese e il suo fido KC Suzuki hanno iniziato l’anno come avevano finito il precedente, ossia vincendo, con il tempo di 4’37”601.

Gli avversari non sono stati però certo a guardare e hanno offerto un grande spettacolo, con sorpassi e controsorpassi. La seconda posizione è andata a Simone Firenze (Kamikaz 3 Yamaha) con il tempo di 4’40”916, mentre terzo si è piazzato, in 4’41”463, Nicolò Grieco (GMN KC), che ha saputo approfittare della lotta tra Firenze e Gallo (KEP Suzuki), poi piazzatosi 4^ in 4’42”091 e autore del giro più veloce del weekend in 44”029.

Ora l’attenzione dello Sport Club Maggiora si rivolge alla seconda prova del Campionato Italiano Rallycross, valevole anche per il Campionato FIA CEZ (Europa Centrale), che si svolgerà ancora a Maggiora Offroad Arena il 26/27 maggio.

Ulteriori informazioni e classifiche complete sul nuovo sito www.rxitalia.com

Ivo Casorati.