L’1/2 novembre il gran finale a Maggiora Offroad Arena

Il Pragiarolo in conformazione Reverse ospiterà il Round 6 del Tricolore Rallycross

Un finale di stagione senza tregua per il Campionato Italiano Rallycross ACI Sport; non si sono ancora completamente asciugati le auto, le tute, gli abiti e anche piloti e staff organizzativo, dopo il bagnatissimo Round 5, che è già tempo di pensare al gran finale, il Round 6.

L’atto conclusivo del Tricolore RX sarà l’1 e 2 novembre a Maggiora Offroad Arena in conformazione Reverse, e non, come inizialmente previsto, a Cervesina (PV). “Non si sono create le condizioni giuste per correre al Tazio Nuvolari – afferma Riccardo Fasola, presidente di Sport Club Maggiora, promoter del Campionato – da qui la decisione di tornare a Maggiora; in fondo – conclude Fasola – è giusto che il Round finale sia proprio nell’impianto del Pragiarolo, dove il Campionato è nato ed è cresciuto”.

Il Round finale avrà Coefficiente 2 e si preannuncia molto combattuto. La due giorni si concluderà poi con una spumeggiante cerimonia di premiazione proprio a Maggiora, sabato sera.

Vediamo la situazione nelle tre categorie che hanno caratterizzato l’intera stagione

Supercar

Gigi Galli e la sua Kia Rio sono già Campioni Italiani, ma di sicuro il pilota di Livigno saprà trovare la giusta concentrazione per l’ultimo obiettivo stagionale: la “perfect season”, ovvero centrare sei vittorie su sei Round.

Franco Mollo (Ford Fiesta) dovrebbe riuscire a difendere agevolmente la propria seconda posizione, risultato di prestigio, come dice spesso lo stesso Mollo, tenendo conto del vincitore.

Super1600

Nonostante una seconda parte di campionato davvero complicata, con disavventure e ritiri in serie, Marco Valazza (Ford Fiesta) è ancora al comando della classifica con 116,5 punti. Un passo alla volta Matteo Valazza (Citroen Saxo) si è sempre più avvicinato, e ora è a quota 105,5; sarà quindi interessante la lotta tra zio (Marco) e nipote (Matteo) per conquistare il tricolore.

Kartcross

È sempre lui, Marcello Gallo (Kep 2 Suzuki), il leader di questa categoria che si preannuncia ancora una volta come la più spettacolare: 204,5 i punti del pilota di Gozzano, contro i 180 di Maicol Giacomotti (Kart Cross Suzuki K8) , che nonostante il 12^ posto di domenica scorsa ha mantenuto la seconda posizione, e i 179 di un arrembante Simone Firenze (Planet Kart Cross K3), che pensa ancora i miseri 8 punti raccolti ad Adria. Più staccati Michele Bormolini, a quota 142, e il campione uscente Gabriele Zoppetti, a quota 139.